LAVORI POTENZIAMENTO DELLA FOGNATURA VIA POTENZA

LAVORI POTENZIAMENTO DELLA FOGNATURA VIA POTENZA

06/07/2019

L’Amministrazione Comunale di Porto Sant’Elpidio approverà la prossima settimana il progetto preliminare (studio di fattibilità tecnico economica) per la realizzazione di un nuovo tratto di fognatura in via Potenza riservata allo smaltimento delle acque meteoriche al fine di mitigare le problematiche che da tempo incombono sulla zona sud del paese inerenti reiterati problemi derivanti da allagamenti e ristagni sulle aree interessate.
Nel frattempo i vari gestori dei sottoservizi acqua, enel, telecom, e gas sono stati interessati per le interferenze ed eventuali spostamenti.
A tal proposito è stato deciso di realizzare una condotta ausiliaria a quella esistente che consentirebbe un aumento e un potenziamento della portata idraulica . L’opera prevede di intercettare la rete fognante esistente nel punto di attraversamento del rilevato ferroviario in corrispondenza di via Cadore e di deviarla all’interno di una vasca di laminazione che permette di garantire un considerevole volume di accumulo e fronteggiare così il problema delle esondazioni.
Dalla vasca di laminazione è poi prevista la realizzazione di uno scarico nel manufatto preesistente ed uno scolmatore nella nuova condotta interrata.
Il tombino ferroviario in Via Cadore – Piazza Benedetto Croce per il quale sono previsti interventi su entrambi i lati per migliorare l’accessibilità, la sicurezza nonché il deflusso e l’igiene potrà essere ancora utilizzato come passaggio pedonale.
La realizzazione di tale opera avrà un costo complessivo di circa 200 mila euro.
“Si tratta – spiega il Sindaco Nazareno Franchellucci – di un lavoro di miglioramento della criticità idraulica in zona Faleriense. La nuova opera andrà a potenziare la fognatura già esistente che attualmente, soprattutto a ridosso del rilevato ferroviario, in corrispondenza di via Cadore sul lato ovest della ferrovia e Piazza Benedetto Croce sul lato est, in occasione di piovaschi e temporali di particolare intensità non è adeguata per far defluire l’acqua con conseguenti disagi ai cittadini. Un intervento importante e fortemente sentito dai residenti che garantirà anche una maggiore sicurezza”.

 

Condividi